Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Redazione delle motivazioni da parte di un Giudice di Pace sospeso dalle funzioni

circolari e risoluzioni - VIII commissione


02 luglio 2014
Redazione delle motivazioni da parte di un Giudice di Pace sospeso dalle funzioni

La delibera del 2 luglio 2014 reca la risposta a quesito proposto dal coordinatore di un ufficio del Giudice di Pace, in cui si afferma che al magistrato sospeso cautelarmente dalle funzioni è precluso lo svolgimento di ogni attività giurisdizionale e, quindi, anche la redazione della motivazione delle sentenze già emesse prima della sospensione, la decisione sui ricorsi per decreto ingiuntivo assegnatigli prima della sospensione e delle cause civili ordinarie da lui trattenute in decisione prima della sospensione ma non ancora esitate alla medesima data.

Per la medesima ragione non può essere accolta la richiesta di ritiro, personalmente o tramite delegato, dei fascicoli giacenti presso la cancelleria.

Ciò perché il magistrato onorario sospeso dalle funzioni non può esercitare più qualsiasi attività connessa all’espletamento della funzione giurisdizionale dal momento dell’emanazione del provvedimento di sospensione.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale