Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Incidenza del posticipato possesso sui termini di legittimazione per la partecipazione ai bandi per i concorsi direttivi e semidirettivi

circolari e risoluzioni - V commissione


20 marzo 2019
Incidenza del posticipato possesso sui termini di legittimazione per la partecipazione ai bandi per i concorsi direttivi e semidirettivi

Nella risposta a quesito del 20 marzo 2019 si afferma che il dies a quo per la legittimazione per la partecipazione ai concorsi a posti direttivi e semidirettivi è individuato secondo le stesse regole applicabili ai tramutamenti ordinari. Nello specifico, trovano applicazione gli artt. 194 e 195 ord.giud., che fissano il termine in quattro anni dalla data di presa di possesso nell’ufficio (salvo casi eccezionali, espressamente previsti), al fine di bilanciare le esigenze di continuità nell’esercizio delle funzioni e le aspirazioni alla mobilità dei magistrati. Tali previsioni non prevedono deroghe per il c.d. posticipato possesso (anche in considerazione del fatto che, in caso contrario, si avrebbe una situazione di incertezza in ordine al momento da cui far decorrere la legittimazione). Pertanto, il termine per la legittimazione a tutti i concorsi (ordinari, direttivi e semidirettivi, decorre dalla data di presa di possesso; nessuna efficacia, a tal fine, ha l’eventuale posticipazione della presa di possesso.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale