Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Criteri e bando per la nomina e conferma degli esperti dei Tribunali di sorveglianza e dei magistrati onorari minorili per il triennio 2020-2022

circolari e risoluzioni - VIII commissione


11 luglio 2018
Criteri e bando per la nomina e conferma degli esperti dei Tribunali di sorveglianza e dei magistrati onorari minorili per il triennio 2020-2022

Le circolari che stabiliscono i criteri per la nomina e la conferma dei giudici onorari minorili (in primo e secondo grado) e per gli esperti di sorveglianza, per il triennio 2020-2022, e i relativi bandi, approvati con delibera dell'11 luglio 2018, disciplinano:

  • i requisiti per la nomina e la conferma
  • la modalità di presentazione delle domande (per la prima volta on line)
  • la composizione della commissione per la valutazione degli aspiranti
  • le modalità di formazione delle graduatorie (che verranno pubblicate on line sul portale del CSM)
  • le incompatibilità
  • le cause di cessazione, decadenza e revoca (e il relativo procedimento).

Quanto alle conferme, la prospettiva nel cui ambito si muove l’intervento consiliare è quella di bilanciare le contrapposte esigenze legate da un lato alla necessità di non disperdere il patrimonio di competenze acquisite da coloro i quali sono già in servizio e dall’altro all’opportunità di garantire il ricambio e l’apporto di nuovi contributi culturali.

A tal fine, si prevedono un vaglio più stringente sul merito in sede di conferma; la riformulazione – in termini analitici – dei parametri del giudizio di comparazione (ivi compresa una comparazione con i nuovi aspiranti) nell’ipotesi di conferma per i trienni successivi al terzo; la responsabilizzazione dei dirigenti degli uffici in sede di redazione del rapporto informativo non solo in sede di valutazione dell’attività svolta dai giudici onorari nel primo triennio (come previsto dalla disciplina a regime) ma, in forza di una nuova previsione, ogniqualvolta si sia “in presenza di domanda di conferma”..

Quanto al limite massimo di età, è stato allineato a 70 anni, con equiparazione ai magistrati professionali.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale