Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Applicazione della riforma della magistratura onoraria

circolari e risoluzioni - VIII commissione


21 marzo 2018
Applicazione della riforma della magistratura onoraria

Con la risposta a quesito in oggetto il Consiglio superiore della magistratura, investito della richiesta di chiarire quali disposizioni della riforma organica della magistratura onoraria introdotta con il D.L.vo n. 113/2017 si applichino ai Vice Procuratori Onorari in servizio da oltre dieci anni, ha affrontato il tema della mancata previsione della facoltà di delega a tale categoria di magistrati onorari delle funzioni del Pubblico Ministero in materia civile, sollecitando il Legislatore a prevedere tale facoltà in occasione di un auspicato intervento correttivo, sul duplice rilievo che la limitazione non risulta in linea con la complessiva finalità di valorizzazione del ruolo della magistratura onoraria dichiaratamente perseguita attraverso l’ampliamento della sfera di competenza del Giudice di Pace e la correlata espansione dell’ambito di funzioni, di compiti e di attività delegabili ai Vice Procuratori Onorari in materia penale e che la mancata previsione di tale facoltà s’è affiancata alla contestuale abrogazione della previsione di cui al previgente art. 72 del R.D. n. 12/41, che consentiva l’attribuzione di delega delle funzioni del Pubblico Ministero di udienza nei procedimenti, sia penali che civili, nei quali il Tribunale giudica in composizione monocratica.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale