Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Procedimenti in materia di protezione internazionale

News


05 giugno 2018

Procedimenti in materia di protezione internazionale
immagine news

Il CSM prosegue nel suo impegno per fornire il massimo sostegno possibile ai magistrati che si trovano a fronteggiare l’emergenza connessa alla trattazione dei procedimenti inerenti le richieste di protezione internazionale, procedimenti di estremo rilievo sia per i diritti coinvolti sia per l’impatto sui carichi di lavoro degli uffici giudiziari.

A livello ordinamentale il Consiglio ha focalizzato l’attenzione sul piano straordinario di applicazioni extradistrettuali e sugli aspetti connessi alle buone prassi organizzative all’interno degli uffici giudiziari. In parallelo, sono stati individuati taluni strumenti operativi che possono supportare e migliorare l’attività dei magistrati che si occupano di tali procedimenti, incrementando, quindi, l’efficienza complessiva del sistema.

Nello specifico, è stata creata – sul nuovo portale – un’area dedicata alla protezione internazionale dove raccogliere normativa di riferimento, giurisprudenza e COI atteso che uno dei problemi principali nella trattazione dei procedimenti riguardanti i richiedenti asilo è il reperimento delle informazioni relative ai paesi di origine.

Pertanto sono state messe a disposizione dei magistrati:

  • Le informazioni sui paesi di origine dei richiedenti asilo elaborate dalla Commissione Nazionale per il Diritto di Asilo attraverso l’Unità COI (Country of Origin Information), sulla base di un protocollo di intesa stipulato il 23 marzo 2017 con il Ministro dell’Interno. Tali documenti sono organizzati per paese di origine del richiedente asilo;
  • Le pronunce dei giudici di merito, organizzate sia per singolo Stato di provenienza sia per aree tematiche.

Trattandosi di documenti e informazioni che per loro natura riguardano dati sensibili, gli stessi sono consultabili in uno spazio riservato dell’area “protezione internazionale” da parte dei magistrati che si occupano della materia.

 

Inoltre, vengono forniti ai dirigenti degli uffici giudiziari e dei presidenti delle sezioni specializzate le rilevazioni semestrali sull’andamento del fenomeno per ciascuna Commissione territoriale effettuate dall’Ufficio statistico del CSM e i report mensili predisposti dal Ministero dell’Interno sul flusso delle richieste di asilo pervenute presso le varie Commissioni territoriali.

Anche in questo caso, i dati – per la loro peculiare natura - sono consultabili in via riservata dai magistrati interessati e sono utilizzabili solo per fini organizzativi interni, sotto la responsabilità dei dirigenti.

 

Le modalità di accesso sono specificate nel documento allegato (Istruzioni tecniche per l’accesso alle COI, alla giurisprudenza di merito e alle statistiche).

 

Infine, la delibera del 23 maggio 2018 (anch'essa disponibile in allegato) detta le linee guida per la selezione, classificazione e trasmissione al CSM dei provvedimenti di merito.

Quanto al primo profilo’, le sezioni specializzate, anche con l’ausilio dell’ufficio per il processo, in sede di riunioni ex art. 47 ord.giud., provvederanno ad individuare le pronunce di maggior interesse, quelle cioè maggiormente significative o innovative; tali atti dovranno essere anonimizzati e corredati da una rubrica e da un sommario (secondo lo schema riportato nella delibera). La trasmissione al CSM dovrà essere trimestrale.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale