Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Brevi dal plenum

News


05 dicembre 2018

Brevi dal plenum

Il plenum, nelle sedute del 5 dicembre 2018, ha adottato le seguenti delibere:

 

Uffici semidirettivi:

  • Procuratore aggiunto Trapani: nominato il dott. Maurizio Agnello, attualmente sostituto procuratore Palermo
  • Avvocato generale Torino: nominato il dott. Vilfredo Marziani, attualmente sostituto procuratore generale Firenze
  • Presidente sezione Corte appello Venezia: nominato il dott. Domenico Taglialatela, attualmente consigliere corte appello Trento

Collocamenti fuori ruolo:

  • dott.ssa Vania Contrafatto: deliberata la conferma del collocamento fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, Gabinetto del Ministro
  • dott. Marcello Rescigno, attualmente giudice tribunale Napoli: deliberato il collocamento fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, Ispettorato generale
 

Su proposta della Sesta commissione, è stato espresso un parere in riferimento ad una causa pregiudiziale pendente davanti alla Corte di Giustizia UE in ordine alla effettività del diritto alla tutela giurisdizionale di un magistrato in materia di collocamento a riposto, impugnazione dei provvedimenti del Consiglio superiore, modalità di elezione del Consiglio, prerogative dello stesso (nel caso di specie, tale diritto si assume compresso dal rischio che l’organo di ultima istanza competente a decidere sul ricorso avverso un provvedimento di mancato trattenimento in servizio non offra adeguate garanzie di indipendenza). La delibera afferma che le differenze fra ordinamento polacco e ordinamento italiano in materia sono tali da ritenere insussistente l’interesse italiano a intervenire innanzi alla Corte di Giustizia.

 

Su iniziativa della Settima commissione, è stato differito al 30 giugno 2019 il termine per l’adozione del provvedimento di variazione tabellare relativo all’istituzione dell’ufficio del processo, atteso che deve essere ancora completata la procedura per il reclutamento dei giudici onorari di pace (che all’ufficio del processo dovranno essere assegnati).

 

Su proposta della Prima commissione, in risposta ad un quesito, è stato affermato che non è autorizzabile l’incarico extragiudiziario di componente del comitato dei garanti per un referendum comunale. La motivazione a sostegno della decisione è rinvenibile nel punto 3.4 della Circolare sugli incarichi extragiudiziari, che espressamente vieta gli incarichi diversi da quelli di insegnamento non espressamente previsti dalla legge e conferiti da enti territoriali operanti nel territorio della Regione in cui si trova l’ufficio giudiziario di appartenenza dell’interessato. La ragione è quella di evitare rischi per l’autonomia e l’indipendenza del magistrato stesso e di evitare il coinvolgimento dei magistrai nelle procedure degli enti territoriali.

 

I testi di tutte le proposte approvate dal plenum (fatti salvi eventuali emendamenti) sono consultabili nella sezione del sito relativa agli ordini del giorno di plenum.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale