Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

A 30 anni dalla sua scomparsa, la commemorazione del Direttore dell’Ufficio estradizione del Ministero della Giustizia Rocco Palamara

Comunicati stampa



Consiglio Superiore Magistratura Logo
A 30 anni dalla sua scomparsa, la commemorazione del Direttore dell’Ufficio estradizione del Ministero della Giustizia Rocco Palamara


Si è svolta oggi presso la Sala del Consiglio del Ministero dell’Interno la cerimonia di commemorazione del magistrato Rocco Palamara, scomparso prematuramente l’11 febbraio 1988 mentre stava per prendere la parola al Summit del comitato istituito tra Italia e Stati Uniti per la repressione del terrorismo, della droga e della criminalità organizzata, in questa stessa Sala.

“Nella sua attività al Ministero della Giustizia – ha sottolineato nel corso della cerimonia il Consigliere del CSM Luca Palamara, ricordando la figura paterna -  ha seguito direttamente tutte le fasi dei negoziati dei più importanti trattati di estradizione stipulati dall’Italia. La sua attività non si è limitata agli aspetti diplomatici e normativi, ma si è sviluppata anche in attività dirette ad assicurare alla Giustizia italiana personaggi del calibro di Licio Gelli, Michele Sindona, Francesco Pazienza, Lorenzo Bozano. Durante gli anni tragici del terrorismo è stato autore delle più importanti estradizioni”.

Il Vice Presidente del CSM Giovanni Legnini ne ha ricordato “il percorso professionale evidenziando il valore straordinario delle attività promosse e degli accordi conclusi negli anni ’80 con numerosi Paesi con riguardo alla cooperazione giudiziaria internazionale, in materia penale. Le iniziative avviate in quegli anni, ha sottolineato Legnini, costituiscono il lascito più importante del dott. Palamara e il frutto di una visione finalmente lungimirante sugli strumenti di cooperazione ed assistenza giudiziaria sovranazionale sui quali molto è stato prodotto in questi anni in sede nazionale ed europea ed anche da parte del CSM”.

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha ricordato che “Palamara contribuì a gettare le basi di quella solida ed estesa infrastruttura giuridica della cooperazione penale che oggi caratterizza il nostro ordinamento”.   

“Era già avvertita al tempo di Palamara – ha sottolineato il Ministro Andrea Orlando -  la necessità di sintonizzare gli ordinamenti con le sfide lanciate dal narcotraffico, dal crimine organizzato mafioso e dal terrorismo. Ed era già percepita la necessità di puntare sullo scambio di informazioni tra le autorità giudiziarie di diversi Paesi, di diffondere le, allora innovative, tecniche di prelievo del DNA, di raffinare e condividere le banche dati delle impronte digitali e i casellari giudiziari, di preparare una reazione contro i rischi del terrorismo chimico e biologico. Oggi quelle sfide si sono evolute”.

Il Ministro dell’Interno Marco Minniti ha ricordato “la figura e il ruolo del compianto Rocco Palamara nella costruzione di un sistema di cooperazione giudiziaria sempre più incisiva in particolare tra Italia e Stati Uniti, che ha permesso di ottenere grandi risultati nell’azione di contrasto alla criminalità organizzata transnazionale”.

Sono intervenuti alla cerimonia per ricordare Palamara nel 30° anno dalla sua scomparsa il Procuratore generale della Corte di Cassazione Riccardo Fuzio, il “magistrato di collegamento” del Dipartimento di Giustizia dell’Ambasciata Usa Cristina Posa, il Prefetto Carlo Mosca, il Procuratore della Repubblica di Roma Giuseppe Pignatone, il Presidente del Tribunale di Roma Francesco Monastero, il Procuratore Generale della Corte d’Appello di Roma, Giovanni Salvi,  il presidente della Corte d’appello di Roma Luciano Panzani , oltre a diversi Componenti del CSM.

L’inviato del Corriere della Sera Giovanni Bianconi ha moderato il workshop.

 

 

Roma, 13 febbraio 2018

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale