Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

RID e MAGRIF

Referenti distrettuali per l’innovazione e l’informatica (RID)

I referenti distrettuali per l’innovazione e l’informatica (RID), quali esperti in tali materie nei distretti, in collaborazione con il Consiglio Superiore della Magistratura, di cui costituiscono gli organi di prossimità sul territorio per l’innovazione tecnologica, cooperano con i Presidenti di Corte di Appello, con i Procuratori Generali e con i dirigenti degli uffici giudiziari del distretto.

I RID partecipano alla Commissione flussi dei Consigli giudiziari, fornendo il loro parere sulla congruità dei dati e su ogni altro profilo di interesse della Commissione.

Hanno accesso diretto agli archivi digitali degli uffici del distretto per quanto di competenza presso il nuovo sistema informatico del CSM.

In ciascun distretto vengono nominati un referente informatico distrettuale per il settore civile, uno per il settore penale giudicante e uno per il settore requirente. Essi costituiscono l’Ufficio Distrettuale per l’Innovazione (U.D.I.).


Magistrati di riferimento per l’innovazione e l’informatica (MAGRIF)

I magistrati di riferimento per l’innovazione e l’informatica (MAGRIF), quale unità tecnica presso gli uffici giudiziari per l’innovazione tecnologica, collaborano con i RID e con i dirigenti degli uffici giudiziari, rilevano le richieste e le necessità dell’ufficio e le criticità esistenti, suggerendo le soluzioni idonee.


Ufficio Distrettuale per l’Innovazione (U.D.I.)

E’ istituito presso ogni Corte d’Appello l’ufficio Distrettuale per l’Innovazione del quale fanno parte i RID giudicanti e il RID requirenti del distretto.

L’U.D.I. costituisce struttura permanente di riferimento del Consiglio per l’innovazione e l’informatizzazione.

Gli atti e i documenti dell’U.D.I. riportano    l’intestazione “Ufficio per l’Innovazione del Distretto di (……..)  - Struttura permanente di riferimento del CSM per l’innovazione e l’informatizzazione” e possono, nei diversi casi, essere firmati congiuntamente o singolarmente dai RID.



  • Email