indietro

Compatibilità fra componente della commissione esami di Avvocato e disciplina in tema di tutela delle lavoratrici madri

circolari e risoluzioni - I commissione


16 marzo 2006
Compatibilità fra componente della commissione esami di Avvocato e disciplina in tema di tutela delle lavoratrici madri

Il C.S.M., con la risposta a quesito del 16 marzo 2006, chiamato a rendere chiarimenti in ordine alla compatibilità tra l’incarico di componente della Commissione per gli esami di abilitazione alla professione di Avvocato e la disciplina, di fonte primaria e secondaria, in tema di tutela delle lavoratrici madri, stabilisce che le donne magistrato con figli di età inferiore a tre anni debbano essere esentate dall’incarico al fine di ridurre al minimo le difficoltà tipiche della lavoratrice madre pur garantendo la utilità del lavoro svolto per l’ufficio.

La decisione mutua le conclusioni esposte dal Comitato per le pari opportunità in magistratura sulla scorta dell’analisi delle finalità della normativa introdotta dal C.S.M. e delle caratteristiche proprie della prestazione richiesta al componente della  Commissione per l’esame di Avvocato, che determina una organizzazione del lavoro rigida nell’orario, con protrazione dell’impegno lavorativo – peraltro tutto in ambito extradomestico – per un consistente numero di ore.

  • Email