indietro

Quesito sulla portata applicativa dell'art. 30.2 del D. lgs.vo n. 116/2017 relativo all'assegnazione dei procedimenti civili e penali dei got

circolari e risoluzioni - VII commissione


06 dicembre 2017
Quesito sulla portata applicativa dell'art. 30.2 del D. lgs.vo n. 116/2017 relativo all'assegnazione dei procedimenti civili e penali dei got

Con la delibera in oggetto, su proposta della Settima commissione, è stata approvata una delibera inerente l’assegnazione dei procedimenti civili e penali pendenti ai got, a seguito dell’entrata in vigore del d.lgs. 116/17. Nello specifico, il Consiglio afferma che, nel primo quinquennio successivo all’entrata in vigore del citato decreto legislativo, i giudici onorari di pace in servizio come got alla data del 15 agosto 2017 possono:

- trattare e definire i procedimenti di competenza del giudice monocratico, ad eccezione di quelli in materia di lavoro e previdenza (in tali settori, i got possono trattare e definire solo quanto già assegnatogli al 30 giugno 2017) e di quelli di cui all’art. 11 comma 6 lett. a e b assegnati dopo il 15 agosto 2017;

- continuare a comporre i collegi, ad eccezione di quelli di cui all’art. 12 assegnati formalmente dopo il 15 agosto 2017 (fermi i limiti e le preclusioni di cui all’art. 30 commi 6 e 7 d.lgs. 116/17).

  • Email