indietro

Quesito con il quale si chiede se il magistrato onorario è tenuto a fornire il rinnovo del nulla osta rilasciato dall'Amministrazione di appartenenza.

circolari e risoluzioni - VIII commissione


03 maggio 2017
Quesito con il quale si chiede se il magistrato onorario è tenuto a fornire il rinnovo del nulla osta rilasciato dall'Amministrazione di appartenenza.

Con risposta a quesito del 3 maggio 2017 il CSM ha chiarito che in base alla disciplina vigente spetta all'Amministrazione di appartenenza del dipendente pubblico, che svolge le funzioni di magistrato onorario, il potere di assumere ogni decisione in merito alla necessità di rilascio o di rinnovo, al proprio dipendente, dell'autorizzazione a svolgere altri incarichi, e sarà il pubblico dipendente, al fine di evitare eventuali responsabilità disciplinari, a dover interloquire con l’Amministrazione stessa, mentre il capo dell'Ufficio giudiziario presso il quale il magistrato onorario svolge le funzioni onorarie dovrà verificare la compatibilità dell'esercizio delle funzioni onorarie e di quelle di pubblico dipendente sotto il mero profilo della idoneità del magistrato onorario ad assolvere con assiduità ed impegno le esigenze di servizio.

Conseguentemente, in caso di mutamento della sede di esercizio delle funzioni di giudice onorario, “sarà l'Amministrazione di appartenenza del dipendente pubblico ad assumere ogni decisione in ordine alla necessità del rinnovo del nulla osta rilasciato al proprio dipendente, mentre l'Amministrazione giudiziaria valuterà il mero profilo della idoneità del magistrato onorario a soddisfare con assiduità ed impegno le esigenze di servizio.”

  • Email