indietro

Procedura per l’espletamento dell’incarico di cultore della materia presso istituti universitari

circolari e risoluzioni - I commissione


11 luglio 2012
Procedura per l’espletamento dell’incarico di cultore della materia presso istituti universitari

Con la risposta a quesito dell'11 luglio 2012 il Consiglio Superiore della Magistratura ha chiarito che la figura del “cultore della materia” si caratterizza per lo svolgimento di attività di ricerca e di studio essenzialmente libera, non assimilabile, di regola, a quelle oggetto di incarichi extragiudiziari subordinati ad autorizzazione, precisando che tra i compiti del “cultore” vi è di certo quello di partecipare, in veste di componente, ai lavori delle commissioni esaminatrici (ex art. 42 R.D. 1269/38).

Ha aggiunto, tuttavia, che, comportando tale ultima attività un impegno suppletivo, il suo concreto svolgimento è subordinato non già a una mera presa d’atto (com’è per le attività di ricerca e di studio), ma ad apposita autorizzazione, da rilasciarsi solo laddove l'attività, alla stregua delle osservazioni del Capo dell’ufficio e del dato statistico comparato, risulti compatibile con le esigenze dell’Ufficio stesso.

  • Email