indietro

Parere richiesto dal Ministro della giustizia sul disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 22 marzo 2000, recante: “Aumento del ruolo organico e disciplina dell’accesso in magistratura”

pareri e proposte


28 settembre 2000
Parere richiesto dal Ministro della giustizia sul disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 22 marzo 2000, recante: “Aumento del ruolo organico e disciplina dell’accesso in magistratura”

Con deliberazione del 28 settembre 2000 il C.S.M. ha espresso, ai sensi dell’art. 10 della legge n.195 del 1958, parere sul disegno di legge governativo avente ad oggetto la composizione del ruolo organico della magistratura e l’accesso all’ordine giudiziario.

Prendendo le mosse dalla contingente situazione degli organici, il progetto di riforma attiene, tra l’altro, alla sostituzione dei magistrati assenti dal servizio, rispetto alla quale si ipotizza la creazione di una quota di organico collocato a livello distrettuale, nonché agli istituti dell’applicazione e della supplenza e alla loro compatibilità con il principio, di rango costituzionale, del giudice naturale.

Il disegno di legge contempla, poi, un aumento del numero complessivo dell’organico, l’abrogazione delle figure dei magistrati di tribunale e di appello destinati alla Corte di Cassazione, ed esamina la questione della destinazione di magistrati ordinari a funzioni non giudiziarie.

La seconda parte del disegno di legge è, poi, dedicata ad alcune innovazioni alla disciplina del concorso per uditore giudiziario, che si intende rendere più rapido ed efficiente.

Non si esclude, ancora, il ricorso a forme di reclutamento parallelo, in ordine alle quali il C.S.M, paventa dubbi di compatibilità con i canoni consacrati nell’art. 106 Cost.

allegati

file Delibera del 28 settembre 2000 Delibera del 28 settembre 2000 (150,2 kB)

  • Email