indietro

Onorari gratuito patrocinio: le convenzioni accelerano i tempi di liquidazione - Modello 19 (sintesi)

Onorari gratuito patrocinio: le convenzioni accelerano i tempi di liquidazione - Modello 19 (sintesi)




Un procedimento farraginoso

Se con la crisi economica cresce il numero di assistiti che richiedono il patrocinio a spese dello Stato, per gli avvocati interessati spesso aumentano le disfunzioni e i ritardi nelle procedure di pagamento.

La procedura di liquidazione, di per sé, prevede diversi passaggi: presentazione e approvazione della domanda, emissione del decreto di liquidazione, emissione della fattura e in ultimo emissione del mandato di pagamento a fronte della presentazione della fattura. Ma, a volte, alla farraginosità si aggiungono i ritardi. E così accade che da quando l'avvocato riceve il mandato fino alla liquidazione passino anche anni.






Lo snellimento arriva dalle convenzioni

Nel settore giudicante penale, alcuni uffici giudiziari hanno stipulato convenzioni con i Consigli dell’Ordine degli avvocati per:

  • snellire l’attività dei giudici penali chiamati a liquidare gli onorari
  • consentire agli avvocati di ottenere il provvedimento di liquidazione in tempi rapidi
  • prevenire le opposizioni ai decreti di liquidazione.



Soluzioni sotto la lente

Tutte le convenzioni, pur con le loro peculiarità, prevedono una liquidazione standard per varie tipologie di procedimenti (udienza di convalida, udienza preliminare, riesame, dibattimento, sorveglianza) e per i riti alternativi (applicazione pena, giudizio abbreviato, messa alla prova, oblazione).

Alcune, inoltre, mettono in conto anche casi che comportano una liquidazione superiore o inferiore: per esempio, una liquidazione superiore per il processo con più di un certo numero di imputati e con plurime imputazioni, una liquidazione inferiore per processi conclusi con declaratoria di prescrizione.

Tutti i protocolli prevedono che il difensore

  • segua un certo schema per chiedere la liquidazione degli onorari
  • alleghi la documentazione necessaria
  • presenti la richiesta prima del termine della fase
  • si impegni ad accettare la liquidazione standard con rinuncia all’impugnazione.

L’autorità giudiziaria, da parte sua, garantisce che procederà alla liquidazione, attenendosi agli importi concordati, in tempi ridotti (contestualmente al dispositivo o entro il deposito della motivazione).



Una strategia buona per tutti

Non sono richieste risorse umane o materiali particolari per attivare simili convenzioni. Tali accordi possono trovare efficace applicazione in qualsiasi tipologia di ufficio giudiziario, a prescindere dalle dimensioni.



Uffici coinvolti

Tribunale per i Minorenni di Salerno

Tribunale per i Minorenni de L’Aquila

Tribunale per i Minorenni di Brescia

Tribunale di Roma

Tribunale di Oristano



  • Email