indietro

Bilanci sociali e carte dei servizi: il confronto e la crescita passano da qui - Modello 4 (sintesi)

Bilanci sociali e carte dei servizi: il confronto e la crescita passano da qui - Modello 4 (sintesi)



Un percorso di trasparenza


C’è un’esigenza primaria che si fa strada negli uffici giudiziari, l’esigenza della comunicazione: dare conto ai cittadini e alle istituzioni sul territorio di come vengono utilizzati mezzi e risorse, e tracciare progressi e limiti dell’azione giudiziaria. Il tutto per consentire un confronto sul funzionamento della giustizia. Gli uffici, insomma, sono alla ricerca della trasparenza fuori e dentro, per coinvolgere chi è all’esterno e dare maggiore consapevolezza a chi è all’interno dell’organizzazione giudiziaria. Anche per cogliere margini di miglioramento.




Responsabilità sociale e attività giudiziaria

Gli uffici si adoperano per produrre Bilancio sociale e Carta dei servizi. Essi danno modo a cittadini, famiglie, imprese, associazioni o altre istituzioni, di comprendere e valutare l’azione delle singole amministrazioni.

I documenti, generalmente pubblicati sui siti web degli uffici.

  • danno ragione delle attività realizzate e dei servizi offerti agli utenti
  • sostengono il dialogo con gli attori del territorio
  • forniscono a tutti gli interlocutori un quadro chiaro di come sono distribuite le risorse
  • pongono l’organizzazione in una posizione di ascolto verso suggerimenti e richieste provenienti dalla comunità
  • attivano un processo di apprendimento organizzativo interno, che mette a fuoco valori e obiettivi, per gestire le trasformazioni con maggiore consapevolezza.

Strumenti, quindi, a più facce, con aspetti sia strategici sia gestionali, che portano il tema della responsabilità sociale nel cuore dell’attività giudiziaria. Sempre in un’ottica di maggiore efficienza.



Risorse e condizioni necessarie

Gli uffici affidano la redazione del Bilancio sociale a società o ad esperti specializzati in scienze dell’organizzazione e in comunicazione esterna, attingendo ai fondi del progetto Best Practices – FSE ovvero ai fondi erogati dalle istituzioni territoriali (ad esempio, la Regione Trentino Alto Adige).Allo stesso tempo, collaborano magistrati e personale dell’ufficio giudiziario, talvolta come esponenti dell’Ufficio innovazione. Il Bilancio sociale è certamente strumento trasferibile e replicabile. Va considerato, per altro, che il mancato aggiornamento annuale finisce col vanificare gli effetti ottenuti. La Carta dei servizi certamente presenta caratteristiche più durevoli ma necessita anch’essa, in quanto strumento di servizio e di comunicazione all’utenza, di aggiornamenti cadenzati.



Uffici coinvolti

Corte di Appello di Cagliari

Corte di Appello di Milano

Tribunale per i Minorenni di Brescia

Tribunale di Sorveglianza di Palermo

Tribunale di Nocera Inferiore

Tribunale di Milano

Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trapani

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia

 



  • Email