indietro

Impossibilità di delega delle funzioni di coordinamento dei Giudici di Pace al Presidente di sezione

circolari e risoluzioni - VIII commissione


05 aprile 2017
Impossibilità di delega delle funzioni di coordinamento dei Giudici di Pace al Presidente di sezione

Con la risposta a quesito in oggetto, il Consiglio superiore della magistratura, investito della richiesta di chiarire se, alla luce della vigente normativa di legge e delle delibere consiliari in materia di coordinamento dell’Ufficio del Giudice di Pace, permanga tuttora in capo al Presidente del Tribunale il potere di delegare ad altro giudice l’anzidetta funzione di coordinamento, ha affermato che sia l’art. 5 della L. n. 57/2016, che, nel prevedere al 4° comma, che il Capo dell’Ufficio “… può avvalersi dell’ausilio di uno o più giudici professionali”, deroga implicitamente al disposto dell’art. 47 quater del R.D. n. 12/41, sia l’art. 5 della delibera consiliare in data 18 maggio 2016, finalizzata a rendere operativo il disposto normativo di rango primario, sia la delibera adottata dall’Ottava Commissione referente in data 21 settembre 2016, sia infine l’art. 215 della Circolare sulla formazione delle tabelle relativa al triennio 2017/2019 escludono tale potere di delega, quand’anche esercitato in favore di un Presidente di Sezione

  • Email