indietro

Polonia, il CSM esprime preoccupazione per la riforma che lede l'indipendenza della magistratura

Comunicati stampa



Consiglio Superiore Magistratura Logo
Polonia, il CSM esprime preoccupazione per la riforma che lede l'indipendenza della magistratura


Preoccupazione per le riforme che interessano la magistratura in Polonia è stata espressa dal CSM, che ha approvato oggi all’unanimità una delibera della IX Commissione, presieduta dal Consigliere Alessio Zaccaria, che verrà trasmessa alla Rete europea dei Consigli di Giustizia (ENCJ) e al  Consiglio Consultivo dei Giudici Europei (CCJE).


Nel documento, si esprimono, in linea con le posizioni già assunte dall’ENCJ e dal CCJE, gravi preoccupazioni con riguardo alla lesione dei princìpi della Rule of Law, dello Stato di diritto e dell’indipendenza della magistratura che deriverebbero dall’entrata in vigore dei provvedimenti di riforma del Consiglio Nazionale della Magistratura polacco recentemente approvati dal Parlamento di quel Paese.


Con la propria delibera, il CSM rivolge, con forza, l’invito alle autorità polacche ad evitare di porsi in contrasto con gli standard europei concernenti l’indipendenza della magistratura e ad astenersi dal rendere effettivi tali provvedimenti.
Analoghe preoccupazioni erano già state espresse dal CSM sull’evolversi della situazione in Polonia con riguardo alla “esigenza imprescindibile di rispetto della Rule of Law e dell’indipendenza della magistratura “ tramite una precedente delibera del 14 giugno scorso.

Roma, 20 luglio 2017

  • Email