indietro

Brevi dal plenum

News


06 marzo 2019

Brevi dal plenum

Il plenum, nelle sedute del 6 marzo 2019, ha adottato le seguenti delibere:

 

Uffici direttivi:

  • Stefano Schirò, attualmente presidente sezione corte di cassazione: nominato Presidente del Tribunale superiore delle acque pubbliche

Uffici semidirettivi:

  • Presidente sezione Santa Maria Capua Vetere: nominato il dott. Francesco Ciocia, attualmente consigliere corte appello Napoli

Ricollocamenti in ruolo:

  • Edi Ragaglia, attualmente fuori ruolo presso la Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie: deliberato il ricollocamento in ruolo quale giudice Tribunale Ancona

Collocamenti fuori ruolo:

  • Francesco Soviero, attualmente sostituto procuratore Napoli: deliberato il collocamento fuori ruolo presso la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti

Trasferimenti ordinari:

Sostituto procuratore Palermo:

  • Daniela Randolo, sostituto procuratore Padova
  • Federica Paiola, sostituto procuratore Barcellona Pozzo di Gotto
  • Eugenio Faletra, sostituto procuratore Termini Imerese
  • Luisa Vittoria Campanile, sostituto procuratore Termini Imerese

Giudice tribunale Pesaro: 2 posti

  • Franco Tetto, giudice tribunale Teramo
  • Maria Rosaria Pietropaolo, giudice lavoro tribunale Teramo

Giudice lavoro tribunale Bari: 1 posto

  • Giuseppe Craca, giudice lavoro tribunale Foggia

Giudice tribunale Ravenna: 1 posto

  • Sabrina Bosi, magistrato sorveglianza Bologna

Giudice tribunale Cagliari: 1 posto

  • Bruno Malagoli, giudice tribunale Lanusei

Giudice tribunale Caltanissetta: 2 posti

  • Alessandra Maria Maira, giudice tribunale Enna
  • 1 posto senza aspiranti

 

Su proposta della VII commissione, è stata approvata una delibera con la quale, in risposta ad un quesito, si afferma che il procedimento per l’assegnazione di nuovi sostituti alla DDA può essere avviato anche prima del termine semestrale indicato nell’art. 3 comma 5 della circolare sull’organizzazione delle DDA, a condizione che l’ingresso e l’avvicendamento in DDA non avvengano prima dei 6 mesi previsti dalla circolare. In tal modo, appare possibile garantire ai magistrati subentranti un congruo intervallo temporale per acquisire la padronanza delle indagini, così da evitare cesure nell’attività investigativa.

 

Su proposta della VII commissione, è approvata la delibera che fissa i termini per l’invio dei prospetti di organizzazione del lavoro per il periodo feriale 2019, così ripartiti:

  • 20 aprile 2019 per l’invio ai Presidenti delle Corti di appello da parte dei dirigenti degli uffici giudicanti e al Consiglio giudiziario da parte dei dirigenti degli uffici requirenti
  • 10 maggio 2019 per la trasmissione dei pareri da parte di Consiglio giudiziario e Consiglio direttivo

 

I testi di tutte le proposte approvate dal plenum (fatti salvi eventuali emendamenti) sono consultabili nella sezione del sito relativa agli ordini del giorno di plenum.

  • Email