indietro

Brevi dal plenum

News


24 maggio 2018

Brevi dal plenum

Il plenum, nelle sedute del 22 e 23 maggio 2018, ha provveduto a coprire numerosi posti vacanti.

Uffici direttivi:

  • Presidente tribunale Grosseto: nominata la dott.ssa Laura Di Girolamo, attualmente presidente sezione tribunale Roma

Uffici semidirettivi:

  • Procuratore aggiunto Messina: nominato il dott. Vito Di Giorgio, attualmente sostituto procuratore Messina

Collocamenti fuori ruolo:

  • dott. Alessandro D’Ancona, attualmente fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, Dipartimento organizzazione giudiziaria: deliberata la conferma del collocamento fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, dipartimento affari di giustizia
  • dott.ssa Francesca Grassi: deliberata la conferma del collocamento fuori ruolo presso la Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema di accoglienza

Ricollocamenti in ruolo:

  • dott. Giovanni Kessler, attualmente fuori ruolo quale direttore generale dell’OLAF: deliberato il richiamo in ruolo quale sostituto procuratore Bolzano

Trasferimenti ordinari: sono stati coperti i posti presso le sedi dichiarate disagiate per l’anno 2018 (uffici con grave indice di scopertura e che non sono stati coperti negli ultimi trasferimenti ordinari). L’elenco completo dei trasferimenti è disponibile in calce.

 

 

Su iniziativa della Terza commissione, sono stati approvati i criteri per la formazione della graduatoria per i MOT nominati con DM 7 febbraio 2018, che sceglieranno la sede alla fine di luglio 2018. Nella delibera sono analiticamente indicati i punteggi spettanti per motivi di famiglia o di salute, che si aggiungeranno al punteggio riportato in sede di concorso. Su tali basi, verrà stilata la graduatoria finale che sarà utilizzata per la scelta delle sedi di destinazione. La documentazione a sostegno dei titoli vantati deve essere prodotta entro il 4 giugno 2018.

 

Su proposta della Settima commissione, è stata approvata una risoluzione sulla nomina dei gestori delle vendite telematiche. La delibera rappresenta un’attuazione della risoluzione dell’11 ottobre 2017, relativa alle esecuzioni immobiliari. Nello specifico, il provvedimento parte dalla ricostruzione del quadro normativo in materia, che impone agli l’individuazione di misure organizzative inerenti gli aspetti tecnici ed operativi dello svolgimento delle vendite di beni mobili e immobili.

Deve cioè essere individuato il soggetto che gestisca la piattaforma informatica per le procedure di vendita. A tal proposito, la stipula di convenzioni dirette da parte degli uffici presenta criticità connesse alla procedura di scelta del soggetto con cui stipulare le convenzioni stesse, atteso che la designazione di un unico soggetto implica l’uso delle procedure di evidenza pubblica. Pertanto, in attesa di un eventuale intervento ministeriale, si ritiene che la scelta preferibile sia quella di demandare al giudice dell’esecuzione la scelta del gestore, volta per volta, secondo principi di trasparenza e rotazione degli incarichi.

Tale rotazione, però,deve essere “temperata” così da evitare da un lato la concentrazione nelle mani di pochi degli incarichi e dall’altro una eccessiva frammentazione (che potrebbe comportare una gestione non uniforme dei diversi casi).

Al fine di facilitare il compito dei singoli giudici, la delibera mette a disposizione dei dirigenti degli uffici un modello per raccogliere disponibilità e referenze dei soggetti qualificati alla gestione delle vendite.

Vengono inoltre aggiornati i format per le ordinanze di delega, già allegati alla delibera dell’11 ottobre 2017.

 

Il CSM prosegue nel suo impegno per fornire il massimo sostegno possibile ai magistrati che si trovano a fronteggiare l’emergenza connessa alla trattazione dei procedimenti inerenti le richieste di protezione internazionale, che assumono estremo rilievo sia per i diritti coinvolti sia per l’impatto sui carichi di lavoro degli uffici giudiziari. A tal fine, è stata creata sul nuovo portale un’area dedicata alla protezione internazionale dove saranno raccolte la normativa di riferimento, la giurisprudenza e le COI, atteso che uno dei problemi principali nella trattazione dei procedimenti riguardanti i richiedenti asilo è il reperimento delle informazioni relative ai paesi di origine.

 

I testi di tutte le proposte approvate dal plenum (fatti salvi eventuali emendamenti) sono consultabili nella sezione del sito relativa agli ordini del giorno di plenum.

 

TRASFERIMENTI PRESSO LE SEDI DISAGIATE

Distretto di Bologna

  • Magistrato distrettuale Bologna: Donatella Bove, attualmente magistrato sorveglianza Avellino

Distretto di Brescia

  • Giudice lavoro Bergamo: Elena Greco, attualmente giudice lavoro Crotone
  • Giudice Tribunale Mantova:
    • Arianna Busato, attualmente giudice tribunale Torino
    • Beatrice Bergamasco, attualmente giudice tribunale Padova

Distretto di Caltanissetta

  • Consigliere corte appello Caltanissetta:
    • Sebastiano Fabio Di Giacomo Barbagallo, attualmente giudice tribunale Catania
    • Emanuele De Gregorio, attualmente giudice tribunale Tivoli

Distretto di Campobasso

  • Sostituto procuratore Campobasso:
    • Francesco Santosuosso, attualmente sostituto procuratore Napoli Nord
    • Viviana Di Palma, attualmente sostituto procuratore Napoli Nord
  • Giudice Tribunale Larino: Federico Scioli, attualmente consigliere corte appello L’Aquila

Distretto di Catanzaro:

  • Sostituto procuratore Paola: Rossana Esposito, attualmente sostituto procuratore Napoli Nord

Distretto di Genova:

  • Sostituto procuratore Imperia: Luca Scorza Azzarà, attualmente sostituto procuratore Genova
  • Magistrato distrettuale giudicante Genova: Alice Serra, attualmente giudice tribunale Massa

Distretto di L’Aquila:

  • Magistrato sorveglianza Pescara: Mariacarla Sacco, attualmente giudice tribunale Milano

Distretto di Milano:

  • Giudice tribunale Lodi:
    • Maria Teresa Latella, attualmente giudice tribunale Alessandria
    • Francesco Sirchia, attualmente giudice tribunale minorenni Torino
    • Francesco Salerno, attualmente giudice tribunale Spoleto

Distretto di Napoli:

  • Magistrato distrettuale giudicante Napoli: Caterina Garufi, attualmente fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, ufficio legislativo

Distretto di Potenza:

  • Magistrato distrettuale giudicante Potenza: Antonello Amodeo, attualmente giudice tribunale Nocera Inferiore
  • Giudice tribunale Lagonegro:
    • Nicola Marrone, attualmente giudice tribunale Salerno
    • Mariano Sorrentino, attualmente giudice tribunale Salerno
    • Ennio Trivelli, attualmente giudice tribunale Salerno
    • Gerardina Guglielmo, attualmente giudice tribunale Avellino

Distretto di Reggio Calabria:

  • Consigliere lavoro corte appello Reggio Calabria: Claudia De Martin, attualmente consigliere corte appello Catanzaro

Distretto di Torino:

  • Consigliere corte appello Torino:
    • Jacqueline Monica Magi, attualmente giudice tribunale Pistoia
    • Giovanna Gianì, attualmente consigliere corte appello Napoli
    • Lorenzo Ferri, attualmente giudice tribunale Roma
    • Fabrizio Scarzella, attualmente giudice lavoro Milano
    • Maria Cristina Pagano, attualmente giudice tribunale Milano
    • Marco Del Vecchio, attualmente giudice tribunale Milano
  • Magistrato sorveglianza Cuneo: Alessandro D’Altilia, attualmente giudice tribunale Brescia
  • Giudice tribunale Novara:
    • Rossana Mongiardo, attualmente giudice tribunale Patti
    • Andrea Guerrerio, attualmente giudice tribunale Brescia
    • Roberta Gentile, attualmente giudice tribunale Foggia

Distretto di Venezia:

  • Magistrato sorveglianza Venezia: Fabio Fiorentin, attualmente magistrato sorveglianza Udine

Distretto di Cagliari – sezione distaccata di Sassari:

  • Giudice tribunale Sassari:
    • Giuseppe Grotteria, attualmente giudice tribunale Lucca
    • Ezio Franco Castaldi, attualmente sostituto procuratore generale Genova
    • Mauro Pusceddu, attualmente giudice tribunale Nuoro
    • Paola Irene Calastri, attualmente giudice tribunale Lecco
    • Gaetano Savona, attualmente giudice tribunale Oristano

 

 

  • Email