indietro

Brevi dal plenum

News


22 febbraio 2018

Brevi dal plenum

Il plenum, nelle sedute del 21 e 22 febbraio 2018, ha provveduto a coprire numerosi posti vacanti.

Uffici direttivi:

  • Presidente Aggiunto Corte di Cassazione: nominato il dott. Domenico Carcano, attualmente Presidente sezione corte di cassazione
  • Procuratore generale aggiunto Corte di Cassazione: nominato il dott. Francesco Mauro Iacoviello, attualmente Avvocato generale procura generale cassazione
  • Presidente di Sezione Corte di Cassazione - nominati:
    • dott. Adriano Iasillo, attualmente consigliere corte di cassazione
    • dott. Carlo De Chiara, attualmente consigliere corte di cassazione
    • dott. Giorgio Fidelbo, attualmente consigliere corte di cassazione
    • dott.ssa Uliana Armano, attualmente consigliere corte di cassazione

Uffici semidirettivi:

  • Presidente sezione tribunale Roma: nominato il dott. Silvio Cinque, attualmente giudice tribunale Roma
  • Presidente sezione tribunale Roma: nominata la dott.ssa Roberta Palmisano, attualmente consigliere corte appello Roma
  • Presidente sezione tribunale Reggio Calabria: nominata la dott.ssa Tommasina Cotroneo, attualmente consigliere corte appello Reggio Calabria
  • Presidente sezione tribunale Napoli: nominato il dott. Gianpiero Scoppa, attualmente Presidente sezione tribunale Santa Maria Capua Vetere
  • Presidente sezione tribunale Roma: nominata la dott.ssa Paola De Martiis, attualmente giudice tribunale Roma

Collocamenti fuori ruolo:

  • dott. Piermarco Salassa, attualmente giudice tribunale Cuneo: deliberato il collocamento fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, Ispettorato generale
  • dott. Antonio Pastore, attualmente fuori ruolo quale Prosecution expert presso la missione EUPOLCOPS: deliberata la conferma del collocamento fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, Dipartimento affari di giustizia, direzione generale giustizia penale
  • dott.ssa Olimpia Monaco, attualmente fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, Dipartimento affari di giustizia; dott. Arturo Avolio, attualmente giudice lavoro tribunale Napoli Nord; dott. Luca D’Addario, attualmente giudice tribunale di Firenze: deliberato il collocamento fuori ruolo presso il Consiglio Superiore della Magistratura, Ufficio Studi
  • dott. Paolo Bruno: deliberata la conferma del collocamento fuori ruolo presso la Rappresentanza permanente d’Italia presso l’Unione Europea
  • dott. Rosario Salvatore Aitala, attualmente sostituto procuratore Roma: deliberato il collocamento fuori ruolo presso la Corte penale internazionale, con funzioni di giudice

Ricollocamenti in ruolo:

  • dott. Giancarlo Avenati Bassi, attualmente collocato fuori ruolo quale collaboratore della commissione parlamentare sul sistema bancario: deliberato il ricollocamento in ruolo quale sostituto procuratore generale Torino (posto precedentemente occupato)

Pubblicazione posti: sono stati pubblicati 8 posti di sostituto procuratore generale presso la Corte di cassazione. Il termine per presentare le domande è fissato al 15 marzo.

 

Sempre su proposta della Settima commissione, è stata approvata una delibera con la quale il Consiglio afferma che nei casi di astensione obbligatoria previsti dal Codice di procedura penale, il dirigente dell’ufficio debba verificare la corrispondenza fra la fattispecie indicata nella dichiarazione di astensione e le fattispecie disciplinate dagli artt. 36 e 37 c.p.p., e non limitarsi a prenderne atto La decisione prende le mosse da un quesito nel quale si chiede al CSM di esaminare i rapporti fra dirigente dell’ufficio e giudice, sotto il profilo dell’ampiezza dei poteri del primo rispetto ad una dichiarazione di astensione nel processo penale. In risposta, il Consiglio ribadisce il proprio precedente orientamento (contenuto in una risposta a quesito del 31 maggio 2006, inerente il processo civile), riaffermando che – pur rientrando nella responsabilità del giudice che procede valutare l’esistenza di motivi di astensione – il dirigente dell’ufficio deve poter a sua volta vagliare la corrispondenza fra quanto dichiarato dal giudice che si astiene e le previsioni normative, per contemperare il principio di terzietà del giudice e la garanzia del giudice naturale.

 

Su proposta della IV commissione, è stata approvata una delibera di coordinamento formale della Circolare sulle valutazioni di professionalità (circ. 20691 del 2007 e succ.mod.): viene cioè eliminato il capo XIV par. IV della medesima, che era già stato oggetto di un precedente provvedimento di abrogazione.

 

I testi di tutte le proposte approvate dal plenum (fatti salvi eventuali emendamenti) sono consultabili nella sezione del sito relativa agli ordini del giorno di plenum. Nella sezione concorsi e interpelli, inoltre, sono disponibili il bando per i posti di sostituto procuratore generale presso la Cassazione, un interpello per applicazione extradistrettuale per la trattazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale e tre interpelli relativi al rinnovo di un consiglio direttivo di SSPL.

 

  • Email