indietro

Brevi dal plenum

News


24 gennaio 2020

Brevi dal plenum

Il plenum, nelle sedute del 22 e 24 gennaio 2020, ha adottato le seguenti delibere:

 

Uffici direttivi:

  • Procuratore minorenni Roma: nominata Giuseppina Latella, attualmente procuratore minorenni Reggio Calabria
  • Presidente tribunale Treviso: nominato Antonello Maria Fabbro, attualmente giudice tribunale Treviso
  • Procuratore Salerno: nominato Giuseppe Borrelli, attualmente procuratore aggiunto Napoli
  • Presidente tribunale Napoli: nominata Elisabetta Garzo, attualmente Presidente tribunale Napoli Nord

Uffici semidirettivi:

  • Presidente sezione lavoro corte appello Napoli: nominata Maria Vittoria Papa, attualmente Presidente sezione lavoro tribunale Napoli
  • Presidente sezione GIP tribunale Roma: nominato Bruno Azzolini, attualmente Presidente sezione tribunale Roma
  • Presidente sezione tribunale Roma: nominata Maria Agrimi, attualmente giudice tribunale Roma
  • Presidente sezione tribunale Genova: nominata Donatella Rosa Maria Aschero, attualmente Presidente sezione tribunale Imperia
  • Presidente sezione corte appello Bologna: nominata Donatella Di Fiore, attualmente consigliere corte appello Bologna
  • Presidente sezione GIP tribunale Bari: nominata Maria Teresa Romita, attualmente giudice tribunale Bari
  • Presidente sezione corte appello Firenze: nominata Simonetta Afeltra, attualmente consigliere corte appello Firenze

 

Collocamenti fuori ruolo:

  • Ilaria Corda, attualmente sostituto procuratore Napoli Nord: deliberato il collocamento fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, Dipartimento affari di giustizia
  • Enrico Carbone, attualmente consigliere corte cassazione: deliberato il collocamento fuori ruolo presso la corte costituzionale, assistente di studio
  • Filippo Spiezia: deliberata la conferma del collocamento fuori ruolo quale membro nazionale Eurojust
  • Marco Maria Alma, attualmente consigliere corte cassazione; Lorenza Calcagno, attualmente giudice tribunale Genova; Costantino De Robbio, attualmente giudice tribunale Roma; Antonella Ciriello, attualmente consigliere corte cassazione; Gianluca Grasso, attualmente magistrato addetto ufficio del massimario, corte cassazione: deliberato il collocamento fuori ruolo quali componenti del comitato direttivo della Scuola superiore della magistratura

Ricollocamenti in ruolo:

  • Marisa Manzini, attualmente fuori ruolo presso la Commissione parlamentare di inchiesta sulla mafia: deliberato il ricollocamento in ruolo quale procuratore aggiunto Cosenza (posto precedentemente occupato)
  • Annalisa Pacifici, attualmente fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia, vice capo Dipartimento organizzazione giudiziaria: deliberato il ricollocamento in ruolo quale giudice tribunale Roma (posto precedentemente occupato)
  • Ricollocamento in ruolo dei componenti del comitato direttivo della Scuola superiore della magistratura:
    • Luisa Napolitano, quale consigliere corte appello Venezia
    • Francesca Ceroni, quale sostituto procuratore generale corte di cassazione
    • Luca Perilli, quale giudice tribunale Rovereto
    • Nicola Russo, quale giudice tribunale Napoli

Pubblicazione posti:

  • sono stati pubblicati i posti ordinari di secondo grado presso la Sezione distaccata di Bolzano (scadenza termini 17 febbraio 2020)
  • è stata revocata la pubblicazione di un posto semidirettivo di Procuratore aggiunto Cosenza (Bollettino n. 12798 del 12 luglio 2019)

 

Su proposta della VI commissione, sono state approvate le linee guida per gli interventi dei rappresentanti del CSM nelle cerimonie di inaugurazione dell’anno giudiziario, interventi che dovranno fornire le informazioni più rilevanti sull’attività del Consiglio, tenendo conto delle specificità della situazione dei singoli distretti. Quanto al primo profilo, i temi generali da affrontare in ordine ai principali settori di azione del CSM sono:

  • l’attività consultiva del Consiglio (pareri e proposte al Ministro della Giustizia), con specifico riferimento alla riforma del giudizio abbreviato, al ddl in materia di violenza di genere, al ddl in materia di istituzione del tribunale superiore dei conflitti, al ddl in materia di piante organiche c.d. flessibili;
  • la delibera in materia di designazione del Procuratore europeo (EPPO);
  • l’attività di supporto all’organizzazione degli uffici giudiziari, con riferimento alla necessità di bilanciare le esigenze di mobilità con quelle di copertura degli uffici di provenienza, alla pubblicazione delle sedi disagiate, alla modifica delle piante organiche, alla copertura degli organici, attraverso politiche della mobilità volte garantire le esigenze degli uffici;
  • la dirigenza giudiziaria, con particolare riferimento alla copertura dei posti vacanti direttivi e semidirettivi, in un’ottica di sempre maggiore trasparenza;
  • l’informatica giudiziaria, con riferimento alle problematiche poste dal processo civile e penale telematico;
  • le valutazioni di professionalità, con particolare riferimento all’elaborazione degli standard medi di rendimento;
  • l’approvazione della circolare in materia di anagrafe patrimoniale;
  • la partecipazione ad organismi sovranazionali, nella prospettiva della tutela dei diritti fondamentali e dell’affermazione dei principi dello Stato di diritto.

 

Su proposta della I commissione, in risposta ad un quesito, è stato affermato che è autorizzabile l’incarico di componente del Comitato scientifico di una associazione privata (che si occupa dell’organizzazione di corsi, non finalizzati alla preparazione a concorsi ed esami), in quanto ai sensi dell’art. 4.2 della circolare n. 22851/2015 nel caso di specie sussiste un effettivo ed obiettivo interesse all’espletamento dell’incarico, attesa l’opportunità di accrescimento professionale.

 

Su proposta della VI commissione, sono state approvate le direttive relative al tirocinio dei MOT nominati con DM 18 luglio 2019 in tirocinio nella provincia autonoma di Bolzano e il calendario relativo al tirocinio dei MOT nominati con DM 3 gennaio 2020 e con DM 18 luglio 2019.

La prima delibera indica le linee generali per il tirocinio, gli obiettivi della formazione iniziale e le materie oggetto di approfondimento nei corsi presso la Scuola della magistratura. In particolare, nel periodo di tirocinio generico, la formazione deve essere focalizzata sulle tematiche della funzione del magistrato nella società, della deontologia, del rapporto con le altre categorie professionali; sulle questioni di ordinamento giudiziario; sulla metodologia delle indagini, del processo e della decisione; sulle problematiche di diritto sovranazionale.

Quanto al tirocinio mirato, oltre alla formazione specifica nel settore di cui il magistrato dovrà occuparsi al momento del conferimento delle funzioni, la delibera indica quali aspetti essenziali le tematiche dell’organizzazione del lavoro e della gestione degli affari.

Infine, la delibera delinea l’articolazione delle diverse sessioni di tirocinio, secondo uno specifico calendario (oggetto di specifico approfondimento nella apposita separata delibera, relativa anche ai MOT nominati con DM 3 gennaio 2020.

 

I testi di tutte le proposte approvate dal plenum (fatti salvi eventuali emendamenti) sono consultabili nella sezione del sito relativa agli ordini del giorno di plenum. Nella sezione concorsi e interpelli, inoltre, saranno disponibili nei prossimi giorni il bando per i posti ordinari di Bolzano, la revoca della pubblicazione del posto semidirettivo di Pat Cosenza, l’interpello per applicazione extradistrettuale presso il tribunale di Catanzaro (penale).