indietro

Autonomia e indipendenza della magistratura in Polonia

News


06 dicembre 2017

Autonomia e indipendenza della magistratura in Polonia
immagine news

Il Consiglio superiore della magistratura, con la delibera allegata, ha voluto esprimere il proprio sostegno alla magistratura polocca e all'azione della rete europea dei consigli di giustizia (Encj) di fronte alle leggi recentemente approvate dal Parlamento polacco che, determinando un'erosione dell'indipendenza dei giudici, mettono in serio pericolo la separazione dei poteri creando il rischio di produrre analogo impatto sullo stato di diritto.

La delibera segue quella del 20 luglio u.s. con la quale il Csm, in linea con le posizioni assunte dalla Rete Europea dei Consigli di Giustizia e dal Consiglio Consultivo dei Giudici Europei, aveva preso posizione sui provvedimenti del legislatore polacco sulla composizione del Consiglio nazionale della Magistratura, considerati in chiaro contrasto con la Rule of Law.

Il Consiglio ha deciso di rinnovare il proprio sostegno alla posizione assunta dal Board della Rete dei Consigli, di trasmettere la delibera alla Presidenza dell’ENCJ, al Ministro degli Affari Esteri, al Ministro della Giustizia e alla Commissione Europea e di darne opportuna diffusione negli uffici giudiziari.

 

 

  • Email