Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Elezioni consigli giudiziari

circolari e risoluzioni - VI commissione e CPO


24 settembre 2020
Elezioni consigli giudiziari

Nella prima risposta a quesito del 24 settembre 2020 è stato affermato che, in materia di elezioni per il rinnovo dei Consigli giudiziari, in caso di applicazione continuativa ed esclusiva ad altro distretto di Corte di Appello, il magistrato esercita il diritto di voto nell’ufficio ove lo stesso è inserito stabilmente in pianta organica e non in quello ove è applicato. A sostegno di tale ricostruzione, la delibera parte dalla constatazione che il d.lgs. 35 del 2008, che disciplina le elezioni dei Consigli giudiziari, non prevede alcuna disposizione relativa alle modalità di esercizio dell’elettorato attivo da parte dei magistrati in applicazione extradistrettuale. Onde individuare la più corretta soluzione, la delibera rileva che l’art. 1 del d.lgs. 35/2008 fa riferimento ai magistrati in servizio presso il distretto di Corte d’Appello. Rispetto a tale definizione, l’applicazione extradistrettuale rileva come strumento organizzativo che opera in via contingente e temporanea, senza incidere sull’ufficio di appartenenza del magistrato. A conforto di tale ricostruzione, l’art. 3 del menzionato decreto legislativo, per definire i casi in cui è possibile istituire uffici elettorali distaccati, fa riferimento esclusivamente alla pianta organica del distretto, senza considerare i magistrati eventualmente applicati.

 

Nella seconda risposta a quesito del 24 settembre 2020 è stato affermato che, in materia di elezioni per il rinnovo dei Consigli giudiziari, ed in relazione all’emergenza Covid 19, è necessaria ed inderogabile la costituzione di un unico ufficio elettorale centrale presso la Corte d’Appello, non essendo intervenuta al riguardo – nella normativa emergenziale – alcuna deroga alle disposizioni del d.lgs. 35/2008 (che prevedono un unico ufficio elettorale per i distretti con meno di 300 magistrati in organico). Ove, invece, l’organico superi tale quota, prima del termine ultimo per la costituzione degli uffici elettorali centrali è possibile costituire uffici elettorali periferici.


immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale