Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Organizzare il processo penale - Macroarea 2

sezione curata dalla Struttura tecnica per l'organizzazione e dal gruppo Buone prassi del C.S.M.

 

Una nuova cultura organizzativa si fa strada negli uffici giudiziari. I dirigenti adottano nuovi modelli organizzativi. Per fare fronte a:

  • la crescente domanda di giustizia penale (sulla base degli studi di alcune Commissioni ministeriali per elaborare progetti di riforma del codice penale, si contano fra gli 8.000 e i 9.000 reati);
  • il rischio di un elevato numero di prescrizioni, frutto dei tempi lunghi dei processo;
  • la contrazione delle risorse destinate alla giustizia (fra le quali la scopertura degli organici di magistratura e di personale amministrativo). 


Aree di intervento

L'analisi delle Buone prassi presentate dagli uffici giudiziari consente di ricondurre i modelli organizzativi virtuosi a quattro grandi aree:

  • la programmazione della trattazione degli affari e dei tempi del processo degli uffici giudicanti, basata su criteri di priorità e sul metodo del lavoro in sequenza;
  • l’organizzazione dell’ufficio e la riorganizzazione dei processi di lavoro negli uffici requirenti;
  • la gestione avanzata degli scambi documentali e informativi tra uffici nel processo penale attuata mediante la dematerializzazione, la predisposizione di piani di collaborazione e coordinamento delle rispettive attività;
  • la cooperazione con uffici esterni all’amministrazione giudiziaria (polizia giudiziaria o altri enti di riferimento) per la gestione del procedimento penale, che coinvolge le attività svolte per l’attuazione della messa alla prova secondo criteri di  uniformità ed efficienza.

Esse hanno come denominatore comune il dialogo fra uffici giudiziari «dirimpettai», fra questi ultimi e altri enti o istituzioni in contatto con l'autorità giudiziaria, nonchè con l'Avvocatura.


  • Email