Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Sussistenza della causa di incompatibilità prevista dall’art. 7, comma 7, della circolare consiliare prot. CSM n. P-19415/2015 del 26 ottobre 2015 per i giudici onorari minorili, anche in aspettativa, in caso di svolgimento di consulenze tecniche nel distretto di appartenenza.

circolari e risoluzioni - VIII commissione


15 marzo 2017
Sussistenza della causa di incompatibilità prevista dall’art. 7, comma 7, della circolare consiliare prot. CSM n. P-19415/2015 del 26 ottobre 2015 per i giudici onorari minorili, anche in aspettativa, in caso di svolgimento di consulenze tecniche nel distretto di appartenenza.

Il giudice onorario minorile iscritto negli albi dei consulenti tecnici del tribunale, o comunque avente i requisiti corrispondenti, deve astenersi dallo svolgimento di consulenze tecniche d’ufficio e di parte nel distretto giudiziario di appartenenza, ai sensi dell’art. 7, comma 7, della circolare consiliare del 26 ottobre 2015.

Ad avviso del Consiglio superiore la collocazione in aspettativa del magistrato non è sufficiente per escludere la sussistenza della causa di incompatibilità prevista, dato il perdurare del vincolo di appartenenza con la struttura comunitaria in cui il medesimo è inserito.

 

           

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale