Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Il Percorso Professionale

incarichi extragiudiziari

Incarico extragiudiziario è ogni attività del magistrato ulteriore rispetto all’esercizio dell’attività giudiziaria. Esso si affianca all’ordinaria attività del magistrato e, pertanto, non sostituisce la stessa. In genere presuppone l’esistenza di un rapporto con il soggetto, pubblico o privato, conferente. Per tali ragioni, è prevista una articolata disciplina volta a garantire che lo svolgimento degli stessi non incida sulla imparzialità e indipendenza del magistrato.


La disciplina

In materia di incarichi vige la regola secondo la quale lo svolgimento da parte del magistrato di attività ulteriori a quella giurisdizionale deve essere autorizzato dal Consiglio superiore della magistratura. Detta regola è stabilita dal Regio decreto 30 gennaio 1941 n. 12, (articolo 16 secondo comma) ed è finalizzata a verificare che gli incarichi non pregiudichino l’imparzialità e l’autonomia dell’esercizio delle funzioni giudiziarie. La particolare posizione del magistrato, infatti, presuppone l’attenta verifica del tipo di attività, delle modalità di svolgimento o degli eventuali compensi ricevuti per lo stesso. Inoltre, vanno tenute in considerazione anche le caratteristiche del soggetto conferente e i suoi eventuali rapporti con il magistrato e con la giurisdizione.

Inoltre, bisogna garantire che l’impegno del magistrato in tali attività non pregiudichi l’attività nell’ufficio, danneggiandone la funzionalità.

 La disciplina di dettaglio della materia è affidata alla normazione secondaria del Csm, che è costituita dalla Circolare n. P. 22581 del 9 dicembre 2015, che regolamena criteri e parametri di autorizzabilità degli incarichi.


Gli incarichi consentiti

Sono estranei alla nozione di incarico extragiudiziario e, pertanto, non necessitano autorizzazione:

  • le attività che costituiscono espressione di diritti fondamentali (libertà di manifestazione scritta e verbale del pensiero, di associazione, di esplicazione della personalità), come la pubblicistica, la collaborazione in qualsiasi forma a giornali, riviste, enciclopedie e simili, la produzione artistica e scientifica anche se dà luogo a compensi;
  • le attività che si realizzano al di fuori di un rapporto di collaborazione con il soggetto conferente, come la partecipazione come relatore a seminari, convegni, incontri di studio o attività similari, se non retribuite;
  • gli incarichi conferiti per legge a magistrati, come ad esempio gli incarichi di componente di commissioni di concorso o di esame, che per legge spettano in via esclusiva a magistrati.

Sono, invece, soggetti ad autorizzazione tutti quegli incarichi in cui è necessario verificare la compatibilità con indipendenza e imparzialità del magistrato e esigenze di servizio degli uffici, anche in relazione alla percezione, da parte del magistrato, di un compenso. Rientrano in questa categoria gli incarichi di insegnamento, gli incarichi conferiti da organi o entri pubblici, gli incarichi per il quali non è obbligatorio il conferimento a un magistrato, gli incarichi conferiti da soggetti privati.


Gli incarichi vietati

Sono espressamente vietati e, quindi, non possono essere autorizzati, quegli incarichi che, in ragione dei rapporti personali connessi, o anche degli introiti normalmente percepiti, vengono ritenuti particolarmente pericolosi per l’immagine di imparzialità ed indipendenza del magistrato:

  • l’attività di arbitro;
  • gli incarichi di giustizia sportiva;
  • la costituzione e la partecipazione a scuole di formazione per la partecipazione a pubblici concorsi.

La circolare consiliare n. P. 22581, al fine di garantire la massima informazione e trasparenza dell’attività dei magistrati, ha previsto che sia pubblicato, con cadenza semestrale, in apposita sezione del sito internet, l’elenco degli incarichi extragiudiziari autorizzati ai magistrati ordinari.


Normativa di riferimento

  • Email
immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale