Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Due giorni di confronto in CSM sulle nuove "linee guida in tema di esame preliminare delle impugnazioni e tecniche di redazione dei provvedimenti"

News


21 luglio 2017

Due giorni di confronto in CSM sulle nuove "linee guida in tema di esame preliminare delle impugnazioni e tecniche di redazione dei provvedimenti"
tavolo dei relatori

Si è concluso al Consiglio Superiore della Magistratura il seminario di studio organizzato dalla VII Commissione, in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura, per approfondire i contenuti delle linee guida approvate dal Plenum lo scorso 5 luglio “in materia di esame preliminare delle impugnazioni e tecniche di redazione dei provvedimenti”.

La due giorni a Palazzo dei Marescialli ha visto la partecipazione  della magistratura,  di esponenti dell’avvocatura  e dell' accademia, che si sono confrontati sulle migliori prassi  organizzative adottate negli uffici giudiziari, per rendere il secondo grado di giudizio più celere.

Sottolineando l’importanza della delibera sull’esame preliminare delle impugnazioni approvata dal  CSM, il Vice Presidente Giovanni Legnini, nel corso del suo intervento, ha annunciato l’intenzione di realizzare  a breve un “monitoraggio”  negli uffici giudiziari  finalizzato “a valutare l’impatto concreto della delibera consiliare”.

 

Di  nuovo approccio culturale ha parlato il Presidente della VII Commissione Claudio Galoppi che ha  definito le linee guida “il punto di partenza di un cambiamento sia operativo che culturale. Operativo perché chiama in  causa  la nostra responsabilità di magistrati e anche la creatività e la necessità di esplorare ambiti nuovi di collaborazione, come con l’avvocatura. Culturale perché coinvolge la formazione, attraverso la collaborazione  con la Scuola Superiore della Magistratura”.

Il Primo Presidente della Corte di Cassazione Giovanni Canzio  ha  sottolineato la necessità che oggi la magistratura ha sempre più “di assicurare efficacia alle risposte di domanda di giustizia”, "perché se non diamo una risposta in termini di efficacia la nostra indipendenza viene messa in discussione”. 

Ai lavori presso la sala conferenze del CSM hanno partecipato anche i  Consiglieri  del CSM Renato Balduzzi, Francesco Cananzi, Nicola Clivio  Antonio Leone e Aldo Morgigni; la Vice Presidente del Comitato Direttivo della Scuola Superiore della Magistratura Luisa De Renzis e la Componente Luisa Napolitano.

 

 

 

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale