Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

CSM propone al Ministro costituzione task force in Cassazione per smaltimento arretrato tributario

News


15 marzo 2017

CSM propone al Ministro costituzione task force in Cassazione per smaltimento arretrato tributario
Aula Vittorio Bachelet

La costituzione straordinaria e temporanea di appositi collegi giudicanti speciali in Corte di Cassazione cui affidare lo smaltimento dell’arretrato dei procedimenti  pendenti in materia tributaria. E’ la proposta d’intervento legislativo avanzata dal plenum del Csm al Ministro della Giustizia su iniziativa della VI Commissione (relatori i Consiglieri Ercole Aprile e Maria Rosaria San Giorgio).

Resta infatti elevatissimo il numero di procedimenti pendenti presso la Suprema Corte: 105mila in un contesto in cui –  aveva sottolineato il primo presidente Giovanni Canzio nel corso della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario 2017 – “il 47% dell’intera pendenza civile (oltre 50mila) è da imputarsi alla sezione tributaria”.  Tenuto conto, poi, di “un inarrestabile trend in crescita” con una proiezione simulata al 2020 e al 2025 in base alla quale il contenzioso tributario finirebbe per arrivare al 56% e il 64% della complessiva pendenza della Cassazione civile, il Csm propone l’istituzione di una “task force”  di almeno 50 magistrati professionali che, in via temporanea, si occupi dell’arretrato della sezione tributaria.

“La costituzione di tali collegi specializzati in Cassazione, con il compito temporaneo di occuparsi solo dei procedimenti pendenti presso la sezione tributaria alla data di entrata in vigore della riforma – è scritto nella proposta – servirebbe ad evitare l’applicazione di consiglieri di altre sezioni e dovrebbe essere riservata in via primaria a magistrati a riposo, che siano andati in pensione da non più di un certo numero di anni e che non abbiano una determinata età anagrafica, con il riconoscimento di una speciale indennità di funzione”.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale