Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Circolare sulle Procure, al CSM confronto con i Procuratori Distrettuali

News


16 marzo 2017

Circolare sulle Procure, al CSM confronto con i Procuratori Distrettuali
locandina

Si è svolta oggi nella sala conferenze del Consiglio Superiore della Magistratura la prima giornata di consultazione con i dirigenti delle Procure Distrettuali promossa dal CSM in vista dell’emanazione della nuova circolare sulle Procure.

Nel corso dell’incontro, organizzato dalla Settima Commissione presieduta da Claudio Galoppi, ed alla quale hanno partecipato il Primo Presidente della Corte Suprema di Cassazione Giovanni Canzio, il Procuratore Generale della Corte di Cassazione Pasquale Ciccolo e il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Franco Roberti, sono state raccolte osservazioni anche critiche e proposte su un’ipotesi di formulazione della Circolare.

 Il Presidente della VII Commissione Galoppi ha introdotto i lavori sulla Circolare insieme ai relatori (i Pm Fabio Napoleone, Luca Forteleoni, Antonio Ardituro, Luca Palamara e il Consigliere Francesco Cananzi)  che hanno illustrato i punti contenuti nella bozza di circolare (assegnazioni, revoche, assenso, visti, vigilanza dei Procuratori Generali) ed anche i rapporti tra i sostituti procuratori, i procuratori aggiunti e il Procuratore della Repubblica.

“Si è trattato - ha sottolineato il Vice Presidente del CSM Giovanni Legnini nel corso del suo intervento - di un’iniziativa d’ascolto effettivo e non rituale, certamente utile al Consiglio per il lavoro da tempo intrapreso finalizzato a definire indirizzi organizzativi per le Procure italiane. Sono trascorsi circa 10 anni dalla riforma dell’Ordinamento e sono in vista nuove disposizioni legislative contenute nella riforma del processo penale,destinate ad incidere anche sull’organizzazione delle Procure”.

 “E’ maturo il tempo - ha concluso Legnini - per riflessioni ed iniziative finalizzate a recepire le buone esperienze organizzative, per tentare di prevenire le patologie riscontrate negli anni e per ricondurre ad un testo organico le molteplici decisioni consiliari su una materia delicata e complessa”.

All'incontro hanno partecipato tutti i 26 Procuratori Distrettuali o i loro delegati. Il 24 marzo è fissata la seconda audizione con tutti i Procuratori Generali presso le Corti di Appello, con le medesime finalità.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale
immagine aree tematiche