Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

Brevi dal plenum

News


05 luglio 2017

Brevi dal plenum

Il plenum ha provveduto a coprire numerosi posti vacanti.

Uffici direttivi:

  • Presidente Tribunale Ivrea: nominato il dott. Vincenzo Maria Bevilacqua, attualmente consigliere corte appello Torino
  • Presidente Corte appello Lecce: nominato il dott. Roberto Giuseppe Tanisi, attualmente Presidente sezione Tribunale Lecce
  • Procuratore generale Messina: nominato il dott. Vincenzo Barbaro, attualmente sostituto Messina.

Uffici semidirettivi:

  • Presidente sezione tribunale Marsala: nominato il dott. Michele Ruvolo, attualmente giudice Palermo
  • Presidente sezione corte appello Catanzaro: nominata la dott.ssa Antonella Eugenia Rizzo, attualmente presidente sezione tribunale Catanzaro
  • Presidente sezione corte appello Catanzaro: nominata la dott.ssa Loredana De Franco, attualmente presidente sezione Castrovillari
  • Presidente sezione tribunale Arezzo: nominato il dott. Giovanni Fruganti, attualmente giudice Arezzo.

Posti ordinari:

  • Sostituto procuratore Marsala: deliberato il trasferimento della dott.ssa Maria Milia, attualmente sostituto Patti.
  • Sostituto procuratore Firenze: deliberato il rientro in ruolo del dott. Carmine Pirozzoli, attualmente fuori ruolo presso il Ministero della Giustizia.

Sono stati poi pubblicati i posti vacanti giudicanti e requirenti di primo grado, per fare fronte alle notevoli scoperture in tali uffici. L’individuazione del numero dei posti da pubblicare è stata effettuata sulla base di una analisi dei carichi di lavoro e dei flussi dei procedimenti, così da bilanciare le esigenze degli uffici e quelle della mobilità dei magistrati. L’elenco completo dei posti è disponibile in allegato. La scadenza del termine per presentare le domande è il 20 luglio. Si tratta della pubblicazione di 593 posti vacanti (442 giudicanti e 151 requirenti), su un totale di 835 posti scoperti di primo grado, pari al 70% delle scoperture. Il Consiglio ha ritenuto di effettuare una pubblicazione più consistente rispetto a quelle degli ultimi anni (di solito pari ad una media del 50% dei posti vacanti) in considerazione della possibilità, entro il mese di settembre, di destinare agli uffici circa 320 magistrati in prima assegnazione che assumeranno le funzioni nel prossimo aprile.

Sono stati inoltre pubblicati i posti direttivi apicali presso la Corte di Cassazione.

Tutti e tre i bandi saranno disponibili nei prossimi giorni nella sezione concorsi e interpelli.

Inoltre, l’VIII Commissione ha nominato oltre 500 giudici onorari di tribunale e vice procuratori onorari, così incrementando gli organici a disposizione degli uffici giudiziari.

 

Su iniziativa della Settima commissione, è stata approvata una risoluzione che contiene linee guida in materia di esame preliminare delle impugnazioni e di modalità di redazione dei provvedimenti. Obiettivo dell’iniziativa è apportare un contributo in termini di efficacia della risposta di giustizia, ragionevole durata dei procedimenti e certezza del diritto, attraverso l’individuazione e la promozione di buone prassi ed efficienti modelli organizzativi. In questa prospettiva, sotto il primo profilo, la delibera individua come maggiormente funzionali, nel settore penale, i modelli organizzativi in cui sia previsto il c.d. ufficio spoglio (centralizzato o presso le singole sezioni a seconda delle dimensioni della Corte di appello) per esaminare i ricorsi, valutare la complessità delle questioni giuridiche e le scadenze e pianificare il lavoro. Per il settore civile, viene auspicata l’adozione del modello dello spoglio preventivo.

Quanto al secondo aspetto, vengono delineati i punti essenziali affinché gli atti processuali siano redatti in maniera tale da migliorare l’organizzazione del lavoro. Quanto al settore penale, la delibera si focalizza su redazione dei capi di imputazione, strutturazione della motivazione, tecniche di trasposizione di atti nella motivazione stessa. Relativamente ai provvedimenti civili, viene auspicata una esposizione sintetica e leggibile.

Il testo della risoluzione sarà disponibile nella sezione del sito in cui sono raccolte le principali delibere consiliari su materie di competenza della VII Commissione.

 

Su proposta della IX Commissione il Plenum ha approvato una delibera con la quale individua la posizione da tenere rispetto alla Turchia in seno alla Rete Balcanica e Euromediterranea dei Consigli di Giustizia, in relazione alla grave situazione che si è determinata in quello Stato relativamente alla magistratura e al rispetto dei diritti fondamentali e, quindi al rispetto della rule of law. Il plenum ha dato, cioè, mandato ai propri rappresentanti all'Assemblea generale della Rete di chiedere la sospensione della Turchia dalla Rete stessa.

 

Sempre su proposta della VII commissione, sono state approvate varie risposte a quesito, due relative al computo del periodo trascorso presso uffici giudiziari soppressi o presso la sezione specializzata in materia di impresa ai fini della decennalità e una relativa alla definizione del concetto di anzianità di servizio ai fini del concorso interno per la copertura dei posti di presidente di Sezione.  

 

I testi di tutte le proposte approvate dal plenum (fatti salvi eventuali emendamenti) sono consultabili nella sezione del sito relativa agli ordini del giorno di plenum. Inoltre, nella sezione concorsi e interpelli saranno disponibili nei prossimi giorni i tre bandi sopra indicati nonché un interpello relativo al Consiglio direttivo della SSPL dell’Università LUMSA di Roma.

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale