Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

indietro

CSM, più sostegno agli uffici impegnati nella gestione dei migranti grazie alla condivisione delle COI

Comunicati stampa



Consiglio Superiore Magistratura Logo
CSM, più sostegno agli uffici impegnati nella gestione dei migranti grazie alla condivisione delle COI


Nella seduta pomeridiana, di ieri, del Plenum del CSM è stata approvata all'unanimità la "relazione sulle attività consiliari in tema di piano straordinario per la protezione internazionale" su proposta della VII Commissione, presieduta da Claudio Galoppi, che include i nuovi interventi per la condivisione delle COI (le informazioni sui Paesi di provenienza dei migranti) frutto del Protocollo d’Intesa, siglato lo scorso 23 marzo tra il Ministero dell'Interno e CSM “per il miglioramento dell’efficienza nella gestione degli scambi informativi - documentali nelle controversie” riguardanti le richieste d’asilo (anche alla luce del Decreto Legge n.13/2017 che prevede “Disposizioni urgenti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell’immigrazione illegale”).

La delibera mira, grazie alla collaborazione tra Ministero e CSM, a dare una celere risposta ai Presidenti dei Tribunali e ai Presidenti delle sezioni specializzate, interessati a poter conoscere il numero di domande di asilo rivolte alle Commissioni territoriali, il numero di definizioni e il loro esito, al fine di poter organizzare, con cognizione di causa, l'attività delle Sezioni specializzate, riservandogli risorse adeguate e pianificando i flussi di lavoro sulla base delle informazioni e delle elaborazioni statistiche che saranno accessibili, in forma agevolata, sul sito del CSM.

Con la delibera “si invitano i magistrati alla consultazione delle COI (Country of Origin Information) disponibili nella sezione  protezione internazionale  del Portale consiliare”, riservando tali dati ai magistrati “che si occupano di protezione internazionale e limitatamente al procedimento assegnatogli”; inoltre, si stabilisce “la pubblicazione mensile, dal 15 novembre, dei dati forniti dal Ministero dell’Interno e del relativo report in ordine alle richieste, definizioni e pendenze dei procedimenti di richiesta di protezione internazionale proposti dinanzi alle Commissioni territoriali, riservando tali dati ai soli Presidenti dei Tribunali e delle Sezioni specializzate”.

“Con la delibera approvata ieri – ha dichiarato il consigliere Francesco Cananzi, relatore della delibera approvata dal Plenum -  il Consiglio dimostra ulteriormente l'impegno a garantire una giustizia di qualità in ordine al diritto di asilo, grazie al piano delle applicazioni straordinarie e ad oltre dieci delibere approvate in due anni, dando atto anche dei risultati  dei due Protocolli  stipulati con il CNF, per garantire il patrocinio gratuito ai richiedenti asilo, e con il Ministero dell'Interno in ordine allo scambio di informazioni, nell'ambito della indispensabile leale collaborazione richiesta necessaria quando in gioco vi sono i fondamentali diritti della persona”.

Roma, 26 ottobre 2017

  • Email

immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale