Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Archivio storico - materiali

L'Associazione Vittorio Bachelet

L’Associazione Vittorio Bachelet nasce il 12 febbraio 1981 su iniziativa degli allora componenti del CSM al fine di ricordare l’esempio di Vittorio Bachelet, come si legge nell’art. 2 dello Statuto.

Vittorio Bachelet venne ucciso proprio il 12 febbraio dell’anno precedente, dalle Brigate Rosse.

Egli all’epoca era Vice presidente del CSM. Professore di diritto amministrativo nella facoltà di Scienze politiche dell’Università La Sapienza di Roma, prima di essere eletto al Consiglio fu per molti anni impegnato nel sociale e nella politica, nell’Azione cattolica prima e nella Democrazia Cristiana successivamente.

L’omicidio venne materialmente eseguito da Annalaura Braghetti e Bruno Seghetti, entrambi appartenenti alla colonna romana delle Brigate Rosse. Come si legge nel comunicato di rivendicazione dell’omicidio, ad avviso degli esecutori del delitto egli aveva reso possibile la trasformazione del Csm «da organismo formale a mente politica». Il delitto matura, quindi, in quel contesto politico e sociale in cui si contrapponevano fortissime le spinte fra i sostenitori della necessità del ricorso a leggi speciali per il contrasto alla violenza terroristica e coloro i quali, invece, propugnavano l’impossibilità di recedere dalle fondamentali garanzie democratiche anche di fronte all’emergenza criminale. Bachelet si collocava fra questi ultimi, tanto che la cifra caratterizzate del suo mandato di Vice presidente fu lo stimolo costante ai magistrati ad agire senza ricorso a normative speciali.


  • L’attività dell’Associazione.

    Dell’Associazione Bachelet possono far parte i componenti (o ex componenti) del Consiglio, nonché i magistrati addetti alla segreteria.

    L’attività dell’Associazione si sostanzia, eminentemente, nell’organizzazione di convegni e incontri di studio, volti – come recita lo Statuto – a perpetuare l’insegnamento di Vittorio Bachelet.

    In proposito, di particolare rilievo appaiono gli atti relativi alla commemorazione nel 25 anniversario della scomparsa di Bachelet e all’incontro di studi organizzato per i 35 anni dall’omicidio. In entrambi, vengono ricordati gli insegnamenti di Bachelet: la tensione ideale ad adottare strategie repressive del terrorismo non fondate sulle deroghe ai diritti di libertà e, conseguentemente, la maniera di interpretare il ruolo di Vice presidente. Tematiche di estrema attualità in un momento storico caratterizzato dalla recrudescenza dei fenomeni terroristici di matrice religiosa e dalla riforma (e autoriforma) ordinamentale, che pone in primo piano il ruolo istituzionale del Vice presidente.


  • Email
immagine aree tematiche
immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale