Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Il Consiglio Superiore della Magistratura secondo la Costituzione

Il Consiglio Superiore della Magistratura negli atti della "Commissione Paladin"

La sezione ospita gli atti relativi alla costituzione della Commissione presidenziale per lo studio dei problemi concerneti la disciplina e le funzioni del Consiglio Superiore della Magistratura (cd. Commissione Paladin, dal nome del suo presidente, il prof. Livio Paladin), istituita con decreto del Presidente della Repubblica Cossiga, il 26 Luglio 1990, e la Relazione dalla stessa prodotta.

 


  • "Commissione Paladin"

    La Commissione presidenziale per lo studio dei problemi concerneti la disciplina e le funzioni del Consiglio Superiore della Magistratura (cd. Commissione Paladin) nasce con il compito di verificare poteri e limiti degli atti del Consiglio (in particolare in merito alla funzione paranormativa dello stesso), delle funzioni dell'organo di governo autonomo della magistratura e  dei rapporti con gli altri poteri dello Stato.

    La commissione, presieduta dal prof. Livio Paladin, era composta da due magistrati - Giuseppe Tamburrino e Carlo Maria Pratis - e da insigni giuristi esperti di diritto pubblico e costituzionale quali , Sergio Fois, Sergio Bartole, Giuseppe Di Federico, Gustavo Zagrebelsky, Stefano Merlini e Guido Alpa.

    Il testo finale, licenziato il 10 gennaio 1991, è qui disponibile...


    Allegati
    Relazione Paladin

    file Relazione Paladin Relazione Paladin (3597,1 kB)


  • Email
immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale