Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione note legali.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Autonomia della magistratura

Autonomia della magistratura e poteri dello stato



Csm e sismi

 

Il 7 novembre 2006 il Comitato di presidenza del Consiglio superiore ha autorizzato l'apertura presso la Prima Commissione di una pratica "a tutela" in conseguenza di notizie di stampa secondo cui «nel corso di una perquisizione effettuata su ordine dell'autorità giudiziaria nei locali in disponibilità del Sismi situati in via Nazionale a Roma, è stata rinvenuta documentazione da cui risulta che numerosi magistrati sono stati oggetto di informative e di osservazione ad opera di appartenenti o collaboratori del Servizio di informazione militare (...) anche al fine di condizionare od ostacolare l'attività giurisdizionale di tali magistrati, di impedirne la partecipazione a organismi sopranazionali, di delegittimarli attraverso il discredito personale, ledendo con ciò, insieme alla loro dignità personale, l'esercizio autonomo e indipendente della giurisdizione e incidendo (o tentando di incidere) sulle consapevoli determinazioni dell'organo di autogoverno e finanche sulla composizione dello stesso».

Nell'ambito di detta pratica, venivano richiesti alla Procura della Repubblica di Milano, nel rispetto del segreto di indagine, informazioni e atti relativi alla perquisizione di cui sopra e ai suoi seguiti

La documentazione acquisita evidenziava che:

  • dall'inizio dell'estate del 2001, ha avuto, nei confronti di alcuni magistrati italiani ed europei e delle associazioni di riferimento degli stessi, una attività di intelligence da parte del SISMI protrattasi, in modo capillare e continuativo, sino al settembre 2003 e, in modo saltuario, sino al maggio 2006. Tale attività fu oggetto di ripetute informazioni al direttore del Servizio e sembra, quindi, riferibile, al SISMI in quanto tale e non a suoi "settori deviati;
  • l'opera di intelligence svolta a carico dei magistrati in questione non appariva supportata e motivata da alcun fatto specifico (e men che meno alcun fatto illecito);
  • l'opera di intelligence si è concretizzata non solo nella raccolta e nella schedatura di materiali noti o comunque pubblici ma anche in un capillare monitoraggio delle attività, dei movimenti e della corrispondenza informatica di magistrati, mediate forme di osservazione diretta o ad opera di terzi non individuati;

La sezione ospita la delibera del Consiglio in data 4 luglio 2007 che si è occupata di tutelare l’autonomia e l’indipendenza dei magistrati nei confronti di un altro potere dello Stato.


  • Email
immagine organizzazione innovazione e statistiche organizzazione innovazione
e statistiche
immagine international corner area internazionale international corner
area internazionale